Crea sito

Monthly Archives: agosto 2013

Diamanti – l’ Anello di Fidanzamento

Diamanti

Diamanti le caratteristiche da considerare

Non c’è matrimonio senza anello di fidanzamento. Ma proprio perché il mio non è ancora arrivato, ho iniziato a documentarmi un po’ sull’ argomento, anche al fine di indirizzare adeguatamente il mio lui. Chiaramente se parliamo di anello di fidanzamento parliamo di Diamante, o Diamanti ;), se non vogliamo prendere fregature non basta confrontare i vari anelli SOLO in base al prezzo e alle dimensioni della pietra, quindi ai carati attraverso i quali si indica il peso dei Diamanti e di altre pietre preziose, le caratteristiche più importanti sono:

  • Colore
  • Purezza
  • Taglio

COLORE DIAMANTI

Il colore è la caratteristica più facilmente visibile. Possiamo dire, infatti, che un diamante incolore, o più comunemente detto bianco, brilla di più e per questo costa anche di più. Infatti, ad eccezione dei Diamanti con colorazioni naturali che possono essere giallo, arancione, rosa, verde, rosso o blu e che possono raggiungere prezzi elevatissimi in base alla loro rarità, il 90% dei diamanti estratti ha sfumature di base giallastre o brune, di seguito la tabella per la classificazione dei diamanti in base al colore:
Colore dei Diamanti

GRADO DESCRIZIONE
D Trasparente Eccezionale +
E Trasparente Eccezionale
F Trasparente
G Quasi Trasparente Extra
H Quasi Trasparente
I Bianco Sfumato
J Bianco Sfumato
K/L/M Bianco Lggermente Giallastro
N/O/P/Q/R Bianco Giallastro
S/T/U/V/W/X/Y/Z Giallastro

 

PUREZZA DIAMANTI

La purezza è una caratteristica difficilmente individuabile per chi non è un esperto, ma il valore di un Diamante è strettamente legato ad essa. La purezza dipende dall’ assenza di inclusioni e imperfezioni, i Diamanti totalmente puri sono una vera rarità, in gioielleria è possibile trovare Diamanti dal IF in poi e la classificazione dei gradi di purezza è la seguente:
Purezza Diamanti

GRADO DESCRIZIONE
F – Flawless Totalmente privi di imperfezioni visibili con una lente di ingrandimento a 10X
IF – Internaly Flawless Privi di imperfezioni interne visibili con una lente di ingrandimento a 10X
VSS1 – Very Very Sligthly Caratteristiche interne piccolissime molto difficili da individuare a 10X
VSS2 – Very Very Sligthly Caratteristiche interne piccolissime molto difficili da individuare a 10X
VS1 – Very Sligthly Included Caratteristiche interne molto piccole difficili da individuare a 10X
VS2 – Very Sligthly Included Caratteristiche interne molto piccole difficili da individuare a 10X
SI1 – Sligthly Included Caratteristiche interne piccole individuabili senza difficoltà a 10X
SI2 – Sligthly Included Caratteristiche interne piccole individuabili senza difficoltà a 10X
I1 – Included Inclusioni individuabili ad occhio nudo
I2 – Included Inclusioni individuabili ad occhio nudo
I3 – Included Inclusioni individuabili ad occhio nudo

 

TAGLIO DIAMANTI

Il taglio influenza la brillantezza di un Diamante, infatti ad eccezione delle varie forma possibili tra cui scegliere in base ai gusti, il taglio più diffuso e utilizzato negli anelli di fidanzamento è il “Round Brilliant” o anche detto taglio Brillante, rotondo nella parte superiore. La brillantezza migliore si ottiene quando la corona è pari ad un terzo l’altezza totale del Diamante, la scala di riferimento per i tagli è la seguente:

GRADO DESCRIZIONE
Excellent – Eccellente Proporzioni matematicamente esatte e perfette
Very Good – Ottimo Nessuna deroga alle intolleranze prescritte
Good – Buono Lievi deviazioni alle tolleranza inferiori al 5%
Fair – Medio Notevoli deviazioni alle tolleranza inferiori al 5%
Poor – Scarso Gravi deviazioni alle tolleranza inferiori al 5%

Quanto detto spiega come, a parità di caratura, spesso vediamo nelle vetrine anelli dai prezzi completamente differenti, come diceva un noto spot: “Un Diamante è per sempre”. E’ infatti un investimento da compiere nella maniera più consapevole possibile!